Loading

Come ha fatto il buon Shiva ad arrivare dove si trova ora?

Noi non crediamo nella fortuna, perché dietro ogni successo c’è sempre tanto lavoro e una strategia chiara. Il problema però è che in questo caso la strategia è sbagliata e gli si ritorcerà contro.

DA ZERO ALLA GROSSA ETICHETTA 
La carriera di Shiva inizia da molto giovane: io lo vidi al Barrios (locale di Milano) quando aveva 16 anni, e all’epoca parlava di Ninja e altre cose orientali (da cui il nome Shiva), con testi profondi e rap fatto alla vecchia maniera. L’etichetta Honiro lo notò e lo prese nel suo roster, e come quasi sempre accade, riuscì a portarlo all’attenzione del pubblico. C’è da dire che un ragazzo così giovane, che fa rap fatto bene per anni, prima o poi qualcosa ottiene. A furia di buttar fuori singoli, Shiva comincia a fare numeri di un certo livello, e viene notato dall’etichetta di Esse Magazine.

LA STRATEGIA DI ESSE
Una volta entrato nell’etichetta di Esse Magazine, la strategia marketing di Shiva cambia e il buon Dikele fa ciò che per Shiva si rivelerà un ottima scelta a breve termine ma un suicidio nel lungo: REBRANDING.

Rebranding significa prendere la propria identità artistica e cambiarla. La DPG ad esempio si è un po ripulita, Ghali da rapper di strada è diventato mezzo pop e family friendly, Sfera prima di avere successo si è trasformato da rapper a trapper, cambiando look e stile, e cosi via.

Il rebranding è cosa buona se è sincero, ma è un enorme errore se è costruito a tavolino per piacere ai ragazzini, ed è proprio ciò che è stato fatto a Shiva. Da ragazzino che parla di ninja a trapper che spaccia, questo è stato il passaggio d’identità. In questo modo i ragazzini lo possono identificare come trapper e ascoltarlo perché parla di ciò che va di moda adesso, e grazie a questa mossa il pubblico di Shiva si è moltiplicato.

Oltre a questo, il secondo punto della strategia è stato rilasciare una tonnellata di singoli ogni mese: dopotutto la vita di un brano trap è di qualche giorno, per cui è una scelta intelligente buttarne fuori tantissimi per rimanere sempre sulla bocca del pubblico.

C’è un piccolo problema però: quando la trap non sarà più di moda, cosa resterà a Shiva?

Le canzoni? Essendo usa e getta, non credo proprio (forse ricorderemo “Auto Blu”, ma non certo perché era bella).

I suoi fans? Non credo, dato che sono solo ragazzini che lo ascoltano per moda (a differenza del vecchio pubblico che apprezzava realmente i testi e il concept).

La sua arte? Nemmeno, perché ormai Shiva ha perso la sua identità, quindi è già tanto se non avrà un crollo psicologico prima o poi.

La risposta è niente. A Shiva non rimarrà niente, perché il suo brand è costruito e la sua musica anche (purtroppo).

L’unica cosa che può fare è cercare di guadagnare il più possibile finché dura, perché durerà poco.

L’industria della musica si è presa un altro artista e l’ha trasformato in una macchina da soldi, da spremere il più possibile per poi passare al prossimo. Peccato.

Se vuoi cominciare a imparare un bel po di cose sul marketing musicale (e pure gratis), scarica il nostro Super Free Pack, contenente 2 Ebook e 5 Guide Rapide. Lo trovi QUI

A presto, guerriero!

YouTube: + di 200 video sul marketing musicale, gratis. Vieni a trovarci, ogni settimana ne pubblichiamo 3 nuovi!
Podcast: la stessa cosa, ma in versione audio
Instagram: Ogni giorno 1 pillola di marketing musicale, più le nostre rubriche nelle stories.
Guida Completa per il Musicista 2.0: il miglior corso di marketing musicale in circolazione, con ospiti importanti.
Consulenze su Patreon: se hai bisogno di consulenze personalizzate, vieni a trovarci su Patreon!

Ronin Music Marketing Tips

P. Iva 08284740969

Privacy Policy
Cookie Policy

Il nostro sito Web utilizza i cookie web per il corretto funzionamento e per migliorare il nostro sito Web e per mostrarti contenuti dedicati.
Consulta la nostra pagina cookie per ulteriori dettagli o accetta facendo clic sul pulsante "Accetta".

Impostazioni cookie

Di seguito puoi scegliere quale tipo di cookie consentire su questo sito Web. Fai clic sul pulsante "Salva impostazioni cookie" per applicare la tua scelta.

FunzionaliIl nostro sito Web utilizza cookie funzionali. Questi cookie sono necessari per far funzionare il nostro sito Web.

AnaliticiIl nostro sito Web utilizza cookie analitici per consentire di analizzare il nostro sito Web e ottimizzarlo ai fini di migliorarne l'usabilità.

Social mediaIl nostro sito Web inserisce cookie sui social media per mostrarti contenuti di terze parti come YouTube e FaceBook. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

PubblicitariIl nostro sito Web inserisce cookie pubblicitari per mostrarti annunci pubblicitari di terze parti in base ai tuoi interessi. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

AltroIl nostro sito Web inserisce cookie di terze parti di altri servizi di terze parti che non sono analitici, social media o pubblicitari.